Il premio di AssoTutela al grande cannoniere, uomo e imprenditore di notevoli qualità personali.

Non finisce di sorprendere il premio “Eccellenza italiana 2022”, ideato e fortemente voluto dal presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato. Una manifestazione che unisce le più grandi personalità di vari mondi: dalla cultura al sociale, dalla medicina allo spettacolo, passando per l’arte e lo sport. E questa volta a emergere è proprio quel mondo, con uno dei suoi più fulgidi protagonisti: Beppe Signori, più volte capocannoniere della Lazio e attaccante della nazionale. Un campione che ha legato indissolubilmente al suo nome la città di Roma e la tifoseria laziale, che lo ha difeso fino in fondo, dagli screzi con gli allenatori a un paventato trasferimento, poi scampato per la mobilitazione dei suoi fans. “Ė un grande onore per me e per l’associazione che rappresento – ha dichiarato Maritato – rendere omaggio a un grande campione e a un uomo dalle elevate qualità personali. Si è battuto in campo come nella vita, nei momenti felici e nelle avversità, senza mai perdere l’equilibrio, proponendo sempre, a ogni frenata, una significativa ripartenza”. Il goleador è nato ad Alzano Lombardo, la località da cui è partita la nefasta ondata della pandemia che ha travolto l’Italia e il mondo. E Beppe, tenace come solo un lombardo può essere, ha sempre tenuto alta l’immagine delle squadre in cui ha militato e quella dell’Italia con la sua presenza in Nazionale”, conclude Maritato.

Di Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.