L’invocazione accorata del presidente per salvare i bambini malati di tumore e bisognosi di cure

“A sostegno della nostra incessante azione, per favorire l’assistenza e le cure presso i nostri centri dei piccoli malati oncologici dell’Ucraina, senza alcuna esitazione rivolgiamo un accorato appello a Sua Santità Papa Francesco, perché si crei immediatamente un corridoio umanitario in aiuto ai soggetti più fragili colpiti dal conflitto”.
L’invocazione arriva dal presidente di AssoTutela Michel Maritato che spiega: siamo tutti ucraini, questo deve essere il grido di tutti gli italiani e di tutti gli europei perché si depongano le armi e si arrivi al dialogo e non esitiamo, certamente, a far sentire la nostra voce angosciata a tutti coloro che possano, con la propria autorevolezza, intervenire per salvare il salvabile. La facilità di cui gode la società odierna di far circolare immagini e notizie, se da una parte ci agevola per la conoscenza reale dei fatti – insiste il presidente – dall’altra ci mette di fronte a scene raccapriccianti, a cui la coscienza civile si ribella. Per questo, riteniamo che il più alto Magistero debba avere un ruolo preponderante in tutta questa vicenda. Non è tollerabile, come è stato sostenuto da più parti, abbandonare cittadini inermi precipitati nel baratro in un Paese martoriato” chiosa Maritato.

Di Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.