Nuove, inquietanti ipotesi su canale 264 domenica 8 maggio: si parla del crimine dei crimini

Una data che è rimasta impressa nell’immaginario collettivo degli italiani. Ė il 9 maggio 1978, il giorno dell’assassinio di Aldo Moro, rapito dalle Brigate rosse e giustiziato barbaramente. Cusano Tv, nella trasmissione “Crimini e criminologia” condotta da Fabio Camillacci sul canale 264 e in onda domenica 8 ovvero, il giorno prima dell’anniversario, non poteva sottrarsi alla consueta, approfondita analisi che come sempre conduce sui fatti più efferati della cronaca nera che hanno insanguinato l’Italia negli ultimi decenni. Pertanto quella di domenica sera sarà una puntata con tutti i crismi, considerato che ci si affida a esperti di provata competenza. Ci sarà il giornalista investigativo d’inchiesta Gianluca Cicinelli, che ha prodotto il docufilm “Coperti a destra”, un’attenta analisi relativa alla dinamica dei colpi che hanno freddato lo statista della Dc, poi Paride Minervini, che è considerato tra i migliori periti balistici d’Italia, Franco Martinez del collettivo “Sedici di marzo”, la data in cui Moro fu rapito in via Mario Fani e la giornalista psicologa Barbara Fabroni. Seguirà l’avvincente spazio serial killer, per arrivare infine alla punta di diamante della trasmissione, costituita dalla presenza del giornalista e criminologo Michel Maritato, che con le sue affermazioni “fuori dal coro”, offre un punto di vista diverso sulle vicende trattate, rimettendo in discussione verità che sembravano acquisite.

 

Di Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.