Assunti provvedimenti di emergenza. Gravi disagi per i cittadini di Roma ovest e Fiumicino

“Roma, piove sempre sul bagnato, anche se purtroppo si tratta di fiamme. Il gravissimo incendio sviluppatosi nella fu maxidiscarica della capitale, a Malagrotta, non è allarmante soltanto dal punto di vista ambientale, per ciò che dalle fiamme può sprigionarsi e per i danni al circondario. Il rogo danneggia anche il sistema di raccolta e smaltimento rifiuti, già provato da anni di immobilismo, disorganizzazione, approssimazione”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Maritato che spiega: “Purtroppo sono stati investiti anche magazzini di materiale plastico, con quali conseguenze lasciamo immaginare”. Roma Capitale e il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, hanno impartito disposizioni ai cittadini delle zone circostanti per evitare pericoli, quali la raccomandazione di tenere chiuse finestre e condizionatori. “Purtroppo non è la prima volta che si verifica un incendio di vaste proporzioni in un deposito di rifiuti – attacca Maritato – ricordiamo quello al Salario dell’11 dicembre 2018 e ci chiediamo come siano organizzati i sistemi di sicurezza all’interno di queste strutture. Temiamo purtroppo, che l’incendio durerà molto, sarà difficile domare un rogo di tali proporzioni e certo Roma, afflitta da tempo da una emergenza raccolta rifiuti che sembra irresolubile, non meritava tale sciagura. Ora attendiamo la verità su quanto accaduto e, soprattutto decisioni esemplari per liberare i romani dalla ‘monnezza’”, chiosa il presidente.

 

Di Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.