Fabrizio Giannini in: Tutte le buche portano a Roma; Valentina Galdì, Madame Vraimage e Adriano Di Benedetto in: Tutto er cucuczzaro; Lorenza Bhouny e Maurizio Carlini in: Sonavo er contrabbasso, cioè… me ce appoggiavo (Omaggio a Proietti); Laura Sorel, Valentina Proietto Scipioni, Gianluca Lombardi e Gabriele Guidone in: Napule è ‘nata cosa; Gianfranco Lacchi in: Morandiamo; Raffaele de Bartolomeis, Pierfrancesco Galeri, Angela D’Onofrio, Paolo Lucchetti e Mattia Cirelli in: Un cabaret pieno di stelle. Sono solo alcuni nomi e titoli che hanno riempito il Salotto Tevere, lo spazio culturale totalmente gratuito che La Vela d’Oro e l’ideatore di Lungo il Tevere… Roma, Gianni Marsili, offrono ai numerosissimi visitatori della manifestazione giunta al suo diciottesimo anno di età.

Un bagno di folla tutte le sere sulle banchine del Tevere all’altezza di Ponte Cestio ad ammirare gli artisti che, sera dopo sera, prestano la propria opera sotto la direzione artistica di Gio’ Di Sarno. Ed è proprio la Di Sarno che aveva annunciato nel comunicato di lancio della manifestazione la volontà di far diventare Salotto Tevere un ritrovo di artisti di ogni genere. E questo accade puntualmente ogni sera. Il pubblico ha potuto incrociare nelle prime due settimane della manifestazione tanti personaggi del mondo dello spettacolo. Solo per fare alcuni nomi: Gianni Mauro (componente storico dei Pandemonium) e autore, tra gli altri, del Canto malinconico, presente nello spettacolo di Neri Marcorè; Antonietta Di Vizia, giornalista Rai Pubblica Utilità. Oltre agli attori: Enzo Garramone, Claudia Cavalcanti, Emiliano De Martino, l’editore di Inciucio.it Gio’ Di Giorgio, il regista Salvatore Scirè, l’imitatore Gabriele Marconi, l’attore Andy Luotto al comando della pizzeria Ferro, nei pressi dell’Arena Cinema. Nei vari eventi culturali e solidali si sono alternati tantissimi volti noti al pubblico del piccolo schermo: per il Premio letterario IusArteLibri (il Ponte della Legalità) dell’avvocato Antonella Sotira, il costituzionalista Alfonso Celotto, autore di alcuni libri presentati al Salotto che tornerà ancora il 25 luglio. Tra le tante attività del Salotto c’è un occhio attento alla solidarietà e a tal proposito è stata ospitata la Dream Life Onlus per aiutare con il 5 per mille i “genitori speciali” di bambini con disabilità. Per l’occasione hanno preso parte alla presentazione del nuovo spot divulgativo la madrina della Onlus, l’attrice Martina Difonte, e il regista dello spot Marco Bertani, oltre al presidente Cosimo Scarano. Grande interesse riscuote la rivista Mondo Sommerso, presente tutti i lunedì nel Salotto per interessanti dibattiti sull’ambiente, sul mare e sul Tevere. Lungo le banchine, dopo la mostra fotografica, è allestita una sala cinematografica a cura di Scena. Si sono alternati sul palco del cinema sotto le stelle volti noti del cinema italiano. Da Carlo Verdone a Laura Morante passando per Paolo Virzì e tanti altri, grande attesa per Vinicio Marchioni. Le proposte nei tre chilometri di Lungo il Tevere… Roma sono numerose. Oltre 60 stand e 12 ristoranti. Tornando a Salotto Tevere si prevedono altri 15 giorni esplosivi, attesissimo è il recital della Di Sarno, Una vesuviana sul Tevere, in cui la cantattrice si racconterà recitando Eduardo e cantando Viviani, Carosone e Pasolini. Settimana densa di spettacoli con il performer Gianfranco Phino e David Gramiccioli con il suo teatro d’inchiesta. Gli appuntamenti del Salotto sono raddoppiati, da 80 a 160: dalle 20.00 alle 21.30 le presentazioni di libri o dibattuti su varie tematiche e a seguire, fino alle 24.00, spettacoli di vario genere. Tutte le proposte culturali sono assolutamente gratuite. La manifestazione termina il 28 agosto ed è aperta al pubblico dalle 19.00 alle 02.00, sette giorni su sette.

Lungo il Tevere… Roma (un fiume di cultura).

www.lungoiltevereroma.it

Di Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.