di Barbara Fabbroni

Quando arriva settembre i riflettori sono tutti puntati sulla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia che richiama personaggi da tutto il mondo. È una festa nella festa, un evento che riecheggia in ogni più piccolo angolo del pianeta offrendo uno spettacolo emozionante, innovativo e sempre denso di significati. La Mostra Internazionale del Cinema di Venezia è giunta alla sua 79esima edizione. Al suo interno tanti eventi di spessore come la terza edizione di “Corti in Laguna”, organizzata all’interno dello spazio Ente Fondazione dello Spettacolo all’Hotel Excelsior-Lido di Venezia. Come ogni anno la rassegna è organizzata dal press agent Giuseppe Zaccaria e dalla produttrice Francesca Rettondini. 

Gli appuntamenti della Rassegna “Corti in Laguna” si concentrano tra martedì 6 e giovedì 8 Settembre 2022. Inizia la kermesse il cortometraggio “La Cura” per la regia di Manuela Jael Procaccia, prodotto da WALCE Onlus (Women Against Lung Cancer in Europe) e Doc Congress. Scritto con la prof.ssa Silvia Novello. L’evento darà il via a questa prestigiosa rassegna martedì 6 settembre alle ore 16:30. Il cortometraggio è un denso racconto intrecciato tra il senso e il significato della vita, della morte, della malattia, della famiglia, dell’amore e del dolore. È una pellicola che accompagnerà lo spettatore a fare consapevolezza del mondo della vita con tutte le sue declinazioni più intense e coinvolgenti. La vita in fondo è grazia e mistero, le sue alchimie sono imprevedibili e spesso conducono verso orizzonti inaspettati. Al centro della storia narrata ne “La Cura” c’è la vita di due pazienti malati di cancro allo stadio terminale, che si incontrano in ospedale. Tra loro scaturisce un’amicizia sincera e un rapporto di reciproca “cura”. Insieme scaleranno una nuova vita. Il cortometraggio tocca con delicatezza il tema sociale dell’assistenza familiare e il fenomeno degli “orfani bianchi”. Tra gli interpreti troviamo: Luciano Scarpa, Irene Muscarà, Dario Maria Dossena, Davide Indellicati, Marco Busso, Luisella Righi. Alla presentazione del cortometraggio saranno presenti in sala: Luciano Scarpa, Irene Muscarà la regista Manuela Jael Procaccia e la prof.ssa Silvia Novello di Walce. 

A seguire giovedì 8 settembre sarà la volta della proiezione del cortometraggio “Il cane mente”, regia di Virginia Russo, con Eleonora Puglia, Simona Mancini e Pietro Pace. La produzione è a cura di Manfredi Barbarossa. “Il cane mente” racconta la storia di Maria che rimane cieca a seguito di un incidente. Un giorno un ladro irrompe in casa sua, pronto a colpirla, ma capisce che la ragazza è cieca. Maria sente uno strano odore in casa, e si rende conto di non essere sola. Nel frattempo, il ladro silenzioso si invaghisce della bellezza della giovane donna. Il finale è inaspettato. Alla proiezione saranno presenti gli attori: Eleonora Puglia, Pietro Pace, Simona Mancini, Virginia Russo, il produttore Manfredi Barbarossa, il DOP Gabriele Videtta. 

Per finire sarà la volta della presentazione del cortometraggio “Maltempi” diretto da Carlo Fenizi, con Cosetta Turco e Maria Rosaria Vera. La sceneggiatura è di M. Antonietta di Pietro, Carlo Fenizi, Raffele Notario. La pellicola è prodotta da TEJO produzioni. 

“Maltempi” racconta la storia di Rosarita, una homeless bizzarra che vive in una dimensione “fuori dal mondo”, e Sofia una futura mamma che vive “nel mondo”. Accade che un nuovo e pericoloso stato d’emergenza mette in luce il divario tra immaginazione e realtà, menzogna e verità. Entrambe all’interno di un’era di “maltempi”, sul confine ideale tra la tempesta e il cielo sereno della libertà. Saranno presenti in sala: il regista Carlo Fenizi e l’attrice Cosetta Turco. 

Senza dubbio la Rassegna segnerà un passaggio significativo all’interno del mondo del cinema proponendo tre pellicole che narrano vite, vissuti e mondi densi della loro cifra significante. 

 

Di Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.