Ennesima provocazione di Maritato nella seguita trasmissione su Cusano Tv, al canale 264 

Un appello forte e perentorio, quello che Michel Maritato, giornalista e criminologo, ha rivolto nella   puntata – che ha assunto un carattere incendiario – di domenica 27 marzo di “Crimini e criminologia”, programma di tendenza, condotto da Fabio Camillacci su Cusano Tv, canale 264. Attenzione concentrata su uno dei più inquietanti delitti del nostro passato: il delitto di Simonetta Cesaroni, nell’inquietante palazzo di via Poma, quel 7 agosto 1990, al terzo piano di quegli uffici addetti alla gestione degli ostelli della gioventù. Troppi misteri, fin dall’inizio, troppe ammissioni, omissioni e ritrattazioni. “Ci vuole rispetto per la vittima e la sua famiglia – ha sentenziato Maritato – i capipopolo da tastiera e gli sciacalli dell’informazione non servono a nessuno”. Parole come pietre che, come al solito susciteranno un acceso dibattito. Sempre imperdibili le puntate di “Crimini e criminologia, che ogni appassionato di gialli e cold case non può evitare di seguire. 

Di Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.